La voce di Simonetta Pinato ci accompagna lungo una bella storia venuta ancora una volta dal profondo dell’oriente europeo. E’ una favola che insegna come la bontà del cuore, unita ad una forte capacità di osservazione e comprensione della vita umana, possa condurre a un meritato successo al contrario di quanto accade praticando l’astuzia e la spietatezza. Dentro questo stesso racconto troviamo anche l’insegnamento secondo cui tenere fede alla parola data è il bene più prezioso.

Da una fiaba tradizionale russa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.